Mtv Video Music Awards 2015: la migliore esibizione trash dell’anno

Mtv Video Music Awards 2015: la migliore esibizione trash dell’anno

Nicki Minaji durante il suo discorso di ringraziamento
Nicki Minaji durante il suo discorso di ringraziamento

Il 30 Agosto 2015 presso il Microsoft Theatre di Los Angeles si sono tenuti gli Mtv Video Music Awards, per gli amici VMA. Questa manifestazione si ripete ogni anno, inesorabilmente, da ben 31 anni. Per questioni anagrafiche non ho potuto seguire, sin dai primi vagiti questa pacchiana manifestazione, ma diciamo che annovero nel mio carnet un buon numero di presenze.

I VMA sono sempre brutti in quanto sono la fiera del trash e del kitch made in USA, ma per il principio per cui ti fermi a curiosare quando c’è un incidente o quando c’è qualcosa che ti disturba, non riesco a non guardarli. Al diavolo i vincitori, le performance live che, da anni, sono di una noia mortale e per un buon 95% in playback, a me (e a gli stoici come me evidentemente) interessano tutto quel carrozzone fatto di luci, lustrini, nani e ballerine che si portano dietro i Video Music Award.

Una delle cose che mi piace di più è, in assoluto, il red carpet: se nel raggio di 10km o anche più, c’è un vestito che lascia poco all’immaginazione, assurdamente eccessivo, puoi scommettere che, tranne rare eccezioni di bon ton, la star di turno lo indosserà. E infatti Nicki Minaji s’è presentata con un vestito dorato talmente stretto che le impediva una normale deambulazione; Britney Spears ha indossato un vestitino che non vedevo da quando Carolina Kostner ha gareggiato ai mondiali di pattinaggio; Miley Cirus (anche presentatrice quest’anno) s’è presentata come se fosse appena uscita dalla doccia… no, non in accappatoio, ma praticamente nuda e con i capelli che hai quando sbagli i tempi di posa della tinta.

Altro punto meraviglioso dei VMA è il clima cioè l’atmosfera che creano i vip presenti in sala. Di solito sono seduti in maniera strategica: sono messi vicino i compagni di una vita, fidanzati vari ed eventuali e gente che non sapevi neanche si conoscesse. E infatti, Taylor Swift si presenta con la sua comitiva di amiche modelle, tutte rigorosamente testimonial di Victoria’s secret altrimenti non sei degna della amicizia della biondissima Taylor; Kanye West divide il posto con la mogliettina Kim e con tutto il carrozzone Kardashian, Jared Leto si fa gran risate, invece, con i figli di Will Smith facendo sorgere spontanea la domanda: “Ma che c’avranno da dì?”. Poi distanti anni luce ma non troppo, in modo che durante le premiazioni si possa sfilare davanti l’altro, ci sono gli ultra nemici o i c’eravamo tanto amati: vedi Amber Rose che siede distante, ma non troppo per non vedere, dal suo ex Kanye West; Selena Gomez che si presenta mano nella mano con le amiche Demi Lovato e Taylor Swift, ma è appollaiata due poltrone più giù dal suo ex storico Justin Bieber. Si crea quell’atmosfera da rimpatriata del liceo che non puoi non amare.

L’ultima cosa che adoro sono i discorsi di ringraziamento o le scenate che vengono imbastite durante le esibizioni. I primi, come tradizione vuole, iniziano sempre con “I wanna thank God, without him I could never be here, I wanna thank my family and my fans: you’re awesome!”. Dopo tale frase di rito iniziano sproloqui, frasi a caso e frecciate. Kanye West quest’anno ha superato tutti: dopo aver pronunciato un discorso senza capo né coda con pause che Celentano se le sogna, ha annunciato la sua candidatura a presidente degli Stati Uniti nel 2020… io già attendo con ansia il primo Inaugural address presidenziale in rima. Anche Nicki Minaji non è stata da meno in quanto, con voce da nera del ghetto, ha pensato bene di dare più volte della “bitch” a Miley Cirus che, chissà come mai, l’aveva definita una donna di poca classe in un’intervista che aveva rilasciato qualche settimana prima.

E’ una “baracconata” senza eguali…c’è tutto il kitch, il trash, l’ostentazione delle celebrità americane e Mtv è l’orgogliosa vestale custode di tutto ciò. Giuro che ogni anno mi riprometto che questa sarà l’ultima volta poi mi capita sempre di leggere la scaletta della serata e non resisto!

Annunci

Un pensiero su “Mtv Video Music Awards 2015: la migliore esibizione trash dell’anno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...