Da lady di ferro a madre della nazione: la svolta di Hillary Clinton

Da lady di ferro a madre della nazione: la svolta di Hillary Clinton

Framegrab from Hillary Clinton campaign video released on YouTube announcing her run for president on Sunday, April 12, 2015. (Via OlyDrop)
Hillary Clinton in un frame del video di presentazione ufficiale della sua candidatura alle presidenziali del 2016

In autunno, negli Usa, si terranno le elezioni primarie che designeranno il candidato alla presidenza per i due partiti maggiori. Non stupisce, quindi, che le campagne elettorali stiano entrando sempre più nel vivo. Da poche ore, infatti, è stato rilasciato sull’account Twitter ufficiale, il nuovo video promozionale di Hillary Clinton.

Il video dura appena un minuto, ma segna un incredibile cambiamento nella costruzione del suo personaggio pubblico. La Clinton si rivolge alle famiglie americane, il vero punto di forza, a suo avviso, per la crescita della Nazione. E proprio volendo enfatizzare il ruolo cruciale delle famiglie che la Clinton racconta le sue esperienze personali nelle fasi fondamentali della sua vita. L’abbandono a soli otto anni, da parte dei genitori, e la sua infanzia difficile è uno dei motivi che l’ha spinta, da giovane laureata in legge, ad occuparsi dei diritti dei più piccoli. Prima come moglie del governatore dell’Arkansas, Bill Clinton, poi come First lady, in seguito come Senatrice e Segretario di stato, si è sempre occupata delle famiglie americane e della loro prole. Il ritratto tratteggiato da questo breve video ci descrive una Hillary Clinton molto diversa da quella che venne sconfitta da Barack Obama nel 2008. Di fatti, all’epoca, l’elettorato americano, non apprezzò l’immagine pubblica che l’ex first lady s’era costruita: troppo assertiva, mascolina e virile. La Clinton era troppo lontana da quelle peculiarità che, per antonomasia, descrivono una donna: era poco materna, poco dolce, poco comprensiva e i suoi goffi tentativi per dimostrare il contrario (vedi l’intervista in cui, da casalinga esemplare, spiega come si prepara la torta preferita di suo marito Bill) le si sono ritorti contro perché risultavano poco credibili. Questo nuova Hillary, finalmente materna, attorniata da bambini, con gli occhi luccicanti mentre tiene in braccio la sua nipotina, non sembra la versione posticcia di una lady ferro, nata ad uso e consumo del favore elettorale, ma è una leader che è riuscita a combinare i tratti maschili del suo carattere con quelli femminili che, per anni, si è impegnata a nascondere.

Una senatrice e donna d’affari statunitense, Carol Bellamy, in un’intervista, affermò che una donna non potrà mai vincere una competizione elettorale fino a quando considererà i tratti più spiccatamente femminili del proprio carattere come una debolezza anziché come un punto di forza. L’errore di Hillary Clinton, nel 2008, fu proprio questo: nascondere il proprio lato femminile a favore di uno maschile affinché potesse riuscire a convincere l’elettorato di essere una leader capace e convincente.

I sondaggi la danno già in testa (ma è ancora troppo presto per poter tenere conto di questi dati), ma questo “cambio di rotta” si muove sicuramente in una direzione più giusta in termini di risultati elettorali. La Clinton, durante il suo mandato come senatrice e come segretario di stato, ha dimostrato di essere un politico capace, di polso e abile nel gestire situazioni delicate. E’ ora, quindi, che mostri l’altra parte di sé stessa, quella che convince maggiormente gli elettori delle lower classes, gli immigrati, chi ha difficoltà ad assicurare un futuro ai propri figli… è necessario che Hillary si mostri, anche, come madre della grande nazione americana capace di prendersi cura e di ascoltare le esigenze, così variegate, degli elettori americani. Il pool di esperti in comunicazione politica della Clinton ha già capito che è necessario muoversi in questa direzione. Vedremo, se questo porterà i frutti sperati o se i cittadini americani, dopo due governi democratici, anelano ad presidente repubblicano.

per info, visitare il profilo twitter ufficiale di Hillary Clinton e il sito ufficiale della campagna elettorale

ndr pubblicato su Total Free Magazine

Annunci

2 pensieri su “Da lady di ferro a madre della nazione: la svolta di Hillary Clinton

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...